L’idea è quella di rendere la fotografia completamente virtuale: la macchina viene sostituita dal computer e al posto dell’obiettivo a scattare è il tasto che realizza screenshot, ovvero scatti sullo schermo del computer. Per il resto basta viaggiare su Google Street View, la tecnologia che dal 2007 permette di visualizzare attraverso Google Maps e Google Earth parti di numerose città e strade del mondo a livello del terreno. Il fotografo Matt Bucher ha deciso di postare sul blog Apres Garde gli scatti dei suoi viaggi virtuali: mete preferite sono l’Europa, il Messico e il Canada, alla ricerca di presenze umane, animali e curiosità nascoste nelle mappe fotografate dalle Google Car.

Pibblicato da “La repubblica”

Mi piace l’avanzare della tecnologia internettiana.
Questa è una idea alla quale mi associo volentieri.
Dopo alcuni giorni di studio
ecco che ho cominciato a viaggiare virtualmente
ed ho  scattato la  mia prima foto……!! Hurrà………………

Un mercatino in riva al mare-Messico12

Un mercatino in Messico in riva al mare



Free counter and web stats

Annunci

Informazioni su Anna Laura

Tutto cio' che non mi distrugge mi rende piu' forte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...