*

*

 

*

Il provocatorio “Beaubourg”, opera dell’ormai noto architetto Renzo Piano e Richard Roger, si innalza nel centro della città, tra il quartiere di Les Halles e il Marais, come un immenso parallelepipedo dalle strutture tubolari che si sovrappongono in un gioco ad incastro di vetro ed acciaio. L’imponente edificio avveniristico è diventato dal 1967, anno della sua inaugurazione, un centro di interesse culturale che accoglie una media di 25000 visitatori al giorno.

Riaperto nel Capodanno del 2000 dopo un lungo restauro, ospita spazi ancora più ampi per mo0stre e spettacoli, e una modernissima biblioteca. La costruzione infatti è stata sottoposta ad un profondo maquillage: l’architetto genovese Piano, si è occupato di realizzare nuovi spazi espositivi, rinnovando ogni elemento della singolare costruzione.. Nelle vicinaze troverete Les Halles, enorme centro commerciale realizzato nel 1979 al posto degli antichi mercati generali, si sviluppa sopra e sotto il livello stradale.

 

Annunci

Informazioni su Anna Laura

Tutto cio' che non mi distrugge mi rende piu' forte.

»

  1. Anonimo ha detto:

    tu cosa ne pensi?

  2. Carpe Diem ha detto:

    A me affascinano i contrasti..per cui a me piace!

  3. […] Museè Collected by incredigif 3 hours ago from maipersempre.wordpress.com // Event.onDOMReady(function() { // sizeText($(‘video_title’), 475); // }) collect this […]

  4. Fiore ha detto:

    grazie del saluto che ricambio, sono stata in questo favoloso posto e cmq adoro Parigi!!!! ciao e bau…

  5. Marpie ha detto:

    … ci sarebbe molto da dire riguardo il Centre Pompidou… è un grande sbancamento di quella zona amata da Baudelaire che si connette con les Halles, il più contestato, a ragione, quartiere di Paris, e fa parte della riqualificazione urbana degli anni ’70 che ha portato un cambiamento radicale…. se ne potrebbe parlar passo passo e a lungo, potrei spiegarti per ore…. Il Beaubourg, poi, presenta si, elementi rilevanti, ma alla fine non è uno spazio museale integrato nel tessuto urbano, nè fruibile come Museo stesso… fino ad anni indietro era si, uno spazio aperto 24 ore su 24, così era nato, ma poi con la ristrutturazione e non ti sto a spiegar i calcoli errati di fruibilità, son scomparsi innumerevoli servizi e si entra, peraltro, a numero chiuso. La biblioteca è eccezionale e val la pena di far la fila, poichè è calibrata per 500 persone, quando ce ne son sempre, invece, 700 almeno, al giorno …Insomma per esser Parigi, molte cose son fatte male, se fosse stato in Italia sarebbe invece stato meraviglioso.
    Abito dietro al Beabourg e ne conosco ogni angolo…. una città va vissuta giorno dopo giorno per saper di segreti, meraviglie ed… apparenze.
    Son completamente in accordo con te per quanto riguarda una delle più belle librerie del mondo, intendo la libreria Shakespeare & Co… è un mondo ancora incontaminato, dove nutrir la propria mente di ogni sommo pensiero umano…
    La saluto con piacere. Marpie

  6. Anna Laura Raffa ha detto:

    Grazie Marpie per il tuo commento…spero di rivederti qui….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...