padre

28 novembre 1949

Succede di notte, quando comincio ad assopirmi. Ogni rumore – scricchiolio di legno, frastuono in strada, grido lontano ed improvviso – mi risucchia come un gorgo, un repentino e ondeggiante gorgo, in cui mi crolla il cervello e crolla il mondo.
Nell’attimo attendo il terremoto, il finimondo. E’ un residuo di guerra, delle bombe aeree?
E’ una raggiunta consapevolezza della possibile fine universale?

Esaurimento – è una parola ma cosa significa? E’ piacevole, un sussulto leggero come d’ubriachezza, e mi riprendo a denti stretti. Ma se un giorno non ce la faccio a riprendermi?”

Cesare Pavese

Annunci

Informazioni su Anna Laura

Tutto cio' che non mi distrugge mi rende piu' forte.

Una risposta »

  1. Steve ha detto:

    Exhaustion feels like drunkenness. I like that line. As I have felt that way too.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...