Noi donne che cosa dobbiamo temere di piu’:

il niente o la brutalità?

SHAMSIA

Mi  scende una  lacrima  adesso  mentre  leggo di Shamsia.

Shamsia e il suo  desiderio di conoscere…di studiare  nonostante  lo scempio al suo  viso da parte di integralisti in Afghanistan…


Grande rispetto per le donne musulmane e la loro battaglia per la libertà.

NESSUNO MI ATTENDE

Il mondo è in pericolo
e nessuno mi attende.

Per questo non uscirò né alle nove
né alle dodici
ho carte da sistemare
e decisioni da prendere.

Ciononostante mi vesto
e dico tra me e me
che l’errore assoluto e la distrazione
si prendono gioco del male impensabile
e ne respirano la fragranza.

Inaya Jaber, Libano, poetessa, giornalista e critica cinematografica.

Non ho un vero e proprio “credo “politico,

ma sono dalla parte delle donne musulmane

e di tutte le donne che nel mondo soffrono in silenzio.



Annunci

Informazioni su Anna Laura

Tutto cio' che non mi distrugge mi rende piu' forte.

»

  1. Un grande post. Un video che deve far riflettere, che ti lascia amarezza dentro, ma anche forza per lottare contro ingiustizie di secoli e umiliazioni che devono essere estirpate.

    Perchè ogni donna possa vivere ed amare ad occhi scoperti, volto sorridente, e passione unica.

    Un bacio
    Daniele

  2. Fioredicollina ha detto:

    ciao hai fatto bene ad avvisarmi di questo cambio ti metto link cosi nn ti perdo di nuovo, mi fa piacere se farai altrettanto!! Grazie!! Fiore

  3. wolfghost ha detto:

    Grazie per la segnalazione.
    Nessuna delle due, è ora che non temano più nessuna delle due.
    Altro che girarci dall’altra parte facendo finta di non vedere.

  4. ilmiomaestro ha detto:

    Che dire ora, forse bisogna smettere di riflettere e agire un pò. Ormai sappiamo bene quali abusi vengono perpetrati ai danni delle donne in questi paesi. Siamo colpevoli quanto loro per la nostra staticità….riflettiamo su questo. Buona domenica

  5. stefano ha detto:

    Shamsia ha dato una prova di grande coraggio e, come lei, lo fanno tante donne e tanti uomini che lottano per sconfiggere l’ingiustizia e la paura.

    Noi, generazioni privilegiate di un modo ricco, nonché favorito dagli eventi e dalla storia, come possiamo corrispondere alle sollecitazioni che provengono da quelle “genti” coraggiose ?

    Penso in mille modi……alcuni con l’azione politica, alcuni con i comportamenti privati ma,in primo luogo, con una consapevolezza : non rinchiuderci nel nostro “piccolo mondo” esasperando le risibili insicurezze del nostro contesto sociale……se questa fosse una giustificazione per non avere un po di coraggio, quante ne avrebbero persone come Shamsia ???

    Buona giornata, Stefano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...