PAVIA

Prendendo spunto dal blog di Steve che dal Canada ci vuole far conoscere la sua città e la gente che vi abita

inizio oggi una piccola serie di post  con fotografie e scorci della mia città:Pavia.

Queste fotografie sono in tempo reale in quanto le ho scattate oggi col cellulare tornando da una piccola

passeggiata pomeridiana con Kira.

IL CASTELLO SFORZESCO

LE DUE TORRI

Le torri di Pavia erano il segno della potenza e della ricchezza delle famiglie nobili, che ne facevano erigere una, ogni volta che nasceva il figlio maschio di una nuova generazione. Naturalmente, più alta era la torre, e maggiore era il prestigio della famiglia che l’aveva fatta costruire.
Nel corso della storia poi, durante le lotte comunali tra guelfi e ghibellini, vennero saccheggiate molte case e furono tagliate la maggior parte delle torri, che sono così giunte fino a noi, alcune anche incorporate in case di abitazione.

ViA STRETTA LUNGA

una delle vie piu’ antiche

Annunci

Informazioni su Anna Laura

Tutto cio' che non mi distrugge mi rende piu' forte.

»

  1. Steve ha detto:

    Hi Red

    Awesome place, Pavia. Although each city has its uniqueness, I do so love the old world sensibilities and architecture of Europe. Looking at the alleyway, I am transported back to ancient times. Beautiful. I would be roaming the streets 24 hours a day. Hope to see more soon.

  2. stefano ha detto:

    Vivo in una città che Dante definì “fosca e turrita”…..sulle poche torri sopravissute ai crolli e alle distruzioni si conservano storie e leggende, una racconta di un marito che, stanco della moglie, si rifugiò all’ultimo piano per incontrarla il meno possibile……la moglie, stanca del marito, decise di stabilirsi al piano più basso, dove si trovavano la dispensa e la cucina…….mentre la donna sfogò la sua passione per il cibo, l’uomo coltivò la sua passione per il potere che deriva dall’occupare le pozioni più alte…….la donna prese tanti chili da non potere più salire le scale, l’uomo morì di fame.

    Le torri sono belle e crudeli.

    un saluto, Stefano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...