Canto alla luna

https://i0.wp.com/www.caprirelaxboats.com/images/notturno_g.jpg

La luna geme sui fondali del mare,
o Dio quanta morta paura
di queste siepi terrene,
o quanti sguardi attoniti
che salgono dal buio
a ghermirti nell’anima ferita.
La luna grava su tutto il nostro io
e anche quando sei prossima alla fine
senti odore di luna
sempre sui cespugli martoriati
dai mantici
dalle parodie del destino.
Io sono nata zingara, non ho posto fisso nel mondo,
ma forse al chiaro di luna
mi fermerò il tuo momento,
quanto basti per darti
un unico bacio d’amore.

ALDA MERINI

Bellissima poesia.


Annunci

Informazioni su Anna Laura

Tutto cio' che non mi distrugge mi rende piu' forte.

»

  1. myfanwy ha detto:

    Sono parole bellissime e struggenti, soprattutto se si pensa alla vita di questa poetessa tutto sommato solitaria. Un vero bacio d’amore… è cosa rara. O no?

  2. isher ha detto:

    Bellissima poesia.
    Dolcissima l’immagine e la canzone.
    Ciao

  3. Lorenzo ha detto:

    qui da te si incontra la magia…
    ciao
    Lorenzo

  4. Marpie ha detto:

    ALDA MERINI – UN’ANIMA INDOCILE
    Ovviamente tutte le storie non sono verosimili in quanto la materia, per quanto ne sappiano i poeti, è sempre sfuggita dalle mani degli dèi.
    La presunzione di essere folle è un modo di dichiarare guerra a coloro che vogliono la nostra vita.
    La pazza della porta accanto è la testimonianza viva di un cratere d’infanzia entro cui va sepolto ingenerosamente il genio. Povera parola che sta a indicare un mostro attratto, un’anima che pensa unicamente a se stessa e ai propri velari, un teatro di fantasmi entro cui si aggira la morte, ma, in fondo, abitare con la morte è anche vivere e toccare la morte è anche toccare il seme dell’anima.

    O donne povere e sole,
    violentate da
    chi non vi conosce.
    Donne che avete mani
    sull’infanzia
    esultanti segreti
    d’amore, tenete conto
    che la vostra voracità
    naturale non
    sarà mai saziata.
    Mangerete polvere
    come io mangio polvere
    cercherete di impazzire
    e non ci riuscirete,
    avrete sempre il filo
    della ragione che vi
    taglierò in due.
    Ma da queste profonde
    ferite usciranno farfalle libere.

  5. Marpie ha detto:

    taglierò in due…. pardon: “… taglierà in due… “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...