venerdì, 08 febbraio 2008 dal Blog di Montipallidi
a proposito di tradimenti

Ho letto questo pensiero e lo riporto di seguito:

Gli stupidi non perdonano nè dimenticano,

gli ingenui perdonano e dimenticano,

i saggi perdonano ma non dimenticano.

Thomas Szasz

E’ davvero così?

Ho letto questo post e vorrei commentarlo qui,pubblicamente ,proprio perchè mi sembra molto interessante e l’argomento sempre attuale.

Io sono stata una ingenua per molti anni della mia vita.

Mi è capitato piu’ nel lavoro che nella vita di essere stata tradita,di avere perso molto, di avere ricominciato tutto da capo, con le pezze sul “c…o” ,come si dice.

Ho trovato la forza di ricominciare con l’entusiasmo della prima volta perchè sono stata capace di perdonare e di dimenticare contemporaneamente.

E’ stata l’ingenuità che mi ha salvata .

Se mi avessero detto ,nei momenti piu’ difficili ,disegnami il volto di chi ti ha tradito,non sarei riuscita a farlo.

Poi mi è successo di essere stata tradita dalla persona alla quale avevo affidato la mia vita.

Oggi sono stupida perchè non riesco nè a perdonare nè a dimenticare.

Ieri ho risentito un amico al quale ,per essere sempre coerente con me stessa, ho dovuto dire delle verità scomode.

Ci eravamo un po’ persi per questo.

Ci eravamo sentiti traditi tutti e due.

Ma quando l’amicizia è “vera” il “saggio” perdona pur senza dimenticare.

Oggi siamo diventati tutti e due “saggi”.

Annunci

Informazioni su Anna Laura

Tutto cio' che non mi distrugge mi rende piu' forte.

»

  1. titania ha detto:

    Belle parole, bel concetto. Anch’io sono stata ingenua, ora forse (ma solo per queste cose) più saggia. Stupida, spero, mai. E’ bello perdonare; forse a volte è anche la miglior vendetta, nel senso che a chi ti ha fatto del male ti decidi a dare l’importanza che ha, cioè, spesso, nessuna. Scusami p er l’amarezza, prometto che i prossimi commenti saranno più solari.
    Ciao e complimenti per il blog.

  2. Bellissimo post…

    Sai credo che ognuno di noi sia stupido, ingenuo e saggio.. Nel tuo scritto mi sono ritrovata in tutte e tre le cose, specialmente in ingenua, ma da ogni modo in tutti e tre..
    Credo che tutto dipenda dalle persone con cui ci confrontiamo.. se sarà un genitore, un fidanzato o un conoscente a farci lo stesso tipo di torto, penso che reagiremo sempre in un modo diverso dall’altro.. dipende dal rapporto che c’é fra te e lui, o meglio del rapporto che c’é fra vittima e carnefice, tanto per metterla un po’ più sul tragico andante 🙂
    Il perché di queste reazioni potrei tentare di provare a spiegarlo, ma rischierei solo di fare psicologia da quattro soldi.. Ad ogni modo sono contenta che tu ti senti saggia, molto meglio così..
    Un salutone da una nuova arrivata =)

  3. PER TITANIA:
    Io resto stupido soprattutto quando certe persone non cambiano,

  4. isher ha detto:

    Molto bella anche se, purtroppo, assai amara questa riflessione.
    Ciao

  5. light ha detto:

    Io credo sia importante conservare la parte fanciulla, quella che permette di stupirsi e quindi di essere -per certi versi- stupidi.

    E ingenui.

    La saggezza prescinde dall’età.

    La parte più difficile è il perdono.

    Non tengo rancore; quando mi sento davvero ferita, tradita, faccio di peggio: cancello dalla mia vita.

    Come mai esistito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...